Parlottoliere

Dove il tempo gioca a carte con lo scazzo

I poveri più poveri

Adesso anche la carta ci voleva. A ricordare i tempi (che io non ho fortunatamente vissuto) del “pane con la tessera” ci pensa nuovamente la nuova.destra a creare la tessera per i “poveri” una certificazione per le povere famiglie italiane che, nel dubbio, ora sapranno sicuramente quando sono considerate “povere” anche dallo stato. Togliere l’ICI che gravava già sulle “povere” famiglie italiane non bastava.

E mentre da un lato aumenta le tasse ai petrolieri (come è giusto che sia) è lo Stato stesso a non rinunciare alla sua di tassa sul greggio che fin’ora non penso sia scesa ai minimi storici.

Non manco di ricordare che riapre la Cassa del Mezzogiorno ribattezzata Banca del Mezziogiorno in modo tale che le mafie possano ancora una volta agevolarsi nel riciclaggio e ladrocinio di denaro pubblico. E per sottolineare al Sud che stava pregando nella ricrescita che questa non ci sarà mai.

Viva il Governo.

2 commenti»

  checosasonolenuvole wrote @

ma tanto la tassa sui petrolieri non servirà a nulla…cascherà dritta dritta nelle nostre tasche!

  2dvisio wrote @

La questione è riuscire a creare una sensazione di oppressione nelle fasce più deboli, creare in loro il senso di non possibile risollevamento sociale.
Spezzare la loro volontà prima che possano pensare ad un qualsiasi riscatto.
E’ questo quello che norme come queste mirano a fare.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: