Parlottoliere

Dove il tempo gioca a carte con lo scazzo

New Location

Molto presto (ancora non si sa quando) tutto verra’ trasferito sul nuovo posto trovato per il blog…

http://www.velardo.org/blog

A presto… 🙂

Annunci

Neverending Microsoft

Microsoft e’ un gigante cattivo e tutto il resto e’ rose e fiori.

La commissione europea ora vuole limitare l’influenza causata sugli utenti dalla M di Redmond imponendo che l’utente scelga al momento dell’acquisto che browser vuole sul suo computer. Almeno questa e’ la proposta che si apprestano a valutare i parlamentari europei come ci fa sapere Microsoft. E Apple allora? Che precarica il proprio Safari sulle proprie copie di MacOs che vende sui propri Mac? Ah vero, quello e’ un caso a parte… Ma considerato che anche in quel caso esistono browser alternativi pure Apple dovrebbe sopportare una causa del genere. Anche quella e’ posizione dominante.

Non basterebbe semplicemente puntare sull’informazione dell’utente? Fargli capire che deve affidare alla scelta del suo browser almeno un paio di istanti della sua vita senza automaticamente accettare le cose imposte dagli altri?

Piu’ che altro si potrebbe obbligare Microsoft a cercare di staccare Internet Explorer dal sistema, o comunque facilitarne la disinstallazione.

Ma non mi sembra il caso di entrare nel problematico compito di dover creare un sistema di download di Browser che permetta ad un utente senza browser di scaricarne uno all’avvio del computer. E la lista dei browser da poter scaricare? Chi la stilerebbe? E se io domani facessi un browser e volessi aggiungerlo? Sarebbe a pagamento?

L’uomo tende sempre a complicare le cose

Non ci vogliono.

La verità l’ho capita, forse. La verità è che non ci vogliono. L’Italia non ci vuole. Rifiuta con ostinazione le nuove generazioni (che ormai stanno lentamente invecchiando). L’Italia si ostina a non voler avere a che fare con quelle puerili nuove generazioni tanto vogliose di fare qualcosa; le distrugge con la mafia del perbenismo e tante altre cose che, messe nello stesso calderone culturale, riescono a plagiare menti creative e fantasiose.

Università di Catania, esperimento semi riuscito. Stanno provando a eliminare la parte giovane. Resteranno solo i vecchi ancor più agganciati ai loro scranni. Per una società sempiterna e durevole. In armonia con se stessa.

E noi non ci saremo.

Postrack: Noi non ci saremo – Francesco Guccini

Senso critico

Angelo che pensa

Angelo che pensa

Da un paio di discussioni con Alessandro ne e’ venuto fuori che quello che manca di piu’, e a quanto pare e’ sempre mancato in Italia, e’ il senso critico nei confronti della vita, nei confronti della politica e del rispetto delle regole e nel senso comune della legalita’.
Spero che questo possa scatenare opportune riflessioni in tutti quelli che leggono queste poche righe.

Internet fu

Abbiamo internet, dopo una colossale epopea con Free.fr (abbandonata per Sfr Neuf) finalmente abbiamo la pass di NEuf che ci permette di collegarci con internet tramite la WiFi aperta del vicino (Neuf)… 🙂 Era ora!

Vicky (,) Cristina (E/A) Barcelona

Il titolo vuole essere penso il riassunto di tutta la vicenda, ridotto all’osso. Un film che inizia e finisce dove inizia e finisce la storia di questi due personaggi (Vicky e Cristina) che in un episodio della loro vita si trovano immerse in quello che è il palcoscenico di vita di una vacanza (Barcellona).

Durante questa vancaza succede di tutto e di tutto un po’. Esperienze di qualsiasi tipo che, man mano che passa il tempo (il film), sembrano destabilizzare i personaggi, e invece non fanno altro che creare delle certezze, consolidare convinzioni e rapporti: tutto questo però passa attraverso il provare nuove cose, in maniera tale da sottolineare quello che entrambi i personaggi non vogliono dai loro rapporti e più in generale dalla vita.

Un film insomma che è pieno di scottature dalle quali i personaggi imparano, come dei bambini: senza nessuna maturità, senza nessun approccio logico alla vita. Tutti si scoprono inermi di fronte alla complessità della natura umana nonstante i loro sforzi per capirla, se non in maniera completa, almeno dal punto di vista Amore.

Film bello: 7

Quando il cuore piange

Mi scende quasi una lacrimuccia…
primo incidente e prima rottura di palle…
speriamo che almeno ripaghino (visto che la signora nell’altra auto ha ammesso anche il torto)…

Fiancata Auto distrutta

Fiancata auto distrutta