Parlottoliere

Dove il tempo gioca a carte con lo scazzo

Archivio per Cazzate del giorno

Internet fu

Abbiamo internet, dopo una colossale epopea con Free.fr (abbandonata per Sfr Neuf) finalmente abbiamo la pass di NEuf che ci permette di collegarci con internet tramite la WiFi aperta del vicino (Neuf)… 🙂 Era ora!

Annunci

Quando il cuore piange

Mi scende quasi una lacrimuccia…
primo incidente e prima rottura di palle…
speriamo che almeno ripaghino (visto che la signora nell’altra auto ha ammesso anche il torto)…

Fiancata Auto distrutta

Fiancata auto distrutta

Un giorno

Un altro giorno è passato, un altro sole tramonta su questa Terra di uomini e ghiri che la vivono e ne sono parte integrante. Elemento secondario all’esistenza dell’insieme e grandi domatori di Natura. Davvero credono di poterla distruggere? Non stanno forse distruggendo sè stessi? Alla ricerca del proprio io come ognuno di essi nel suo piccolo: l’insieme ha le stesse fattezze dell’unità.

Sopraffatti dalla cupidigia uccidono i propri simili in una eterna lotta che avrà fine solo quando l’insieme avrà fine.

Last happenings

Sito finito…

TOMTOM = CACCA!!!

Photooooos

Finalmente online le foto della Spagna :D.

Ho trovato solo stamattina un po’ di tempo per metterne online un paio…

http://picasaweb.google.com/carmelo.velardo

Ubuntu works.

Piccola notizia per dire che Ubuntu funziona sul computer della Sony VGN-CR11Z

Una semplice nota informativa per quelli che cercano la notizia su internet… potrebbero imbattersi in questo post che gli dice semplicemente che tutto (tranne la Webcam integrata) funge alla perfezione (per il momento, 2° giorno di installazione).

A presto.

Apple come Deezer

Ed ecco che alla fine qualcuno vede la vera rivoluzione (?sic?) della musica. Anche l’Apple come Deezer e molti prima di lui permetterà di ascoltare musica in streaming dal proprio catalogo e in aggiunta di scaricare qualsiasi album sul proprio iPod pagando un abbonamento di soli 7-8 dollari al mese.

La musica diventa come la bolletta dell’acqua. E quando torneremo a casa e dal nostro iTunes non uscirà suono di sorta ce la prenderemo con il/la consorte che non ha pagato l’ultima bolletta.

Un bene di consumo come e più degli altri, un prodotto commerciale di seconda necessità.  Ed anche se prodotti del genere garantiscono una fruibiltà della musica impressionante (basta la connessione a Internet Adsl e un browser qualsiasi con Flash) dall’altro lato sviliscono al massimo l’ascolto della musica.

E in un periodo in cui giro per cercare dei diffusori per creare il mio primo impianto di ascolto HiFi mi sembra di essere uno che cerca una 500 in un mondo di persone con macchine volanti, non uno obsoleto (badate) ma uno che vuole qualcosa di lusso.

Speriamo che tutto non perda ancora il fascino di una volta. Anche se l’ha perso un po’ da tanto tempo diranno in tanti.

Spazio all’innovazione, largo al futuro. Verso l’infinito e oltre!

OT: Berlino è stupenda (sono stati cinque giorni magnifici) 😉 Saludos.