Parlottoliere

Dove il tempo gioca a carte con lo scazzo

Archivio per Film del Giorno

Vicky (,) Cristina (E/A) Barcelona

Il titolo vuole essere penso il riassunto di tutta la vicenda, ridotto all’osso. Un film che inizia e finisce dove inizia e finisce la storia di questi due personaggi (Vicky e Cristina) che in un episodio della loro vita si trovano immerse in quello che è il palcoscenico di vita di una vacanza (Barcellona).

Durante questa vancaza succede di tutto e di tutto un po’. Esperienze di qualsiasi tipo che, man mano che passa il tempo (il film), sembrano destabilizzare i personaggi, e invece non fanno altro che creare delle certezze, consolidare convinzioni e rapporti: tutto questo però passa attraverso il provare nuove cose, in maniera tale da sottolineare quello che entrambi i personaggi non vogliono dai loro rapporti e più in generale dalla vita.

Un film insomma che è pieno di scottature dalle quali i personaggi imparano, come dei bambini: senza nessuna maturità, senza nessun approccio logico alla vita. Tutti si scoprono inermi di fronte alla complessità della natura umana nonstante i loro sforzi per capirla, se non in maniera completa, almeno dal punto di vista Amore.

Film bello: 7

E ora?

Come la mettiamo?

Link al trailer Ufficiale

Diciamo che molti storceranno il naso (Qui servirebbe un commento di Paul…) ma io attendo con ansia sia il film che la serie a cartoni (nonche’ un probabile continuo delle trilogie, almeno per arrivare alla trilogia di trilogie!!!).

I’m absolutely HERE (maybe)

Bello? Dipende. Oppure magari mi sbilancio va, si, bello. Bello perchè bella è una cosa che ti fa rimanere estatico là davanti con la bocca aperta e nel frattempo al mondo esterno sembre che tu ti sia bloccato a guardarlo e invece dentro di te la mente e il tuo essere vagano frenetici e senza posa, le domande affiorano e le risposte a volte le seguono come legate insieme.
Bello quindi è quella cosa che ti fa pensare. Come possa essere non si sa, lo assegno alle cose che appartengono alla mente e che non è dato e non sarà mai dato all’uomo di conoscere.
“Io non sono qui” è un bel film.
Fa pensare e fa pensare a cose buone e cattive e belle e brutte e a tutto il resto.

Ovviamente è soprattutto strano come tutte le cose belle e io [con/per] le cose strane ho un certo feeling.

American story

Immagine LocandinaIo lo intitolerei così, mica American Beauty, oppure World Beauty visto che uno dei personaggi principali è fissato con la bellezza.

L’ho visto ieri per gentile concessione e devo dire che mi è piaciuto molto. Anche se ogni tanto si fatica a seguire il loro inglese veloce e non troppamente americano. Un film bello che oltre a due paia di tette ci mostra delle buone osservazioni sulla vita e una serie di colpi di scena che per una volta sono riusciti a spiazzare anche me che di solito il film so come finisce 20 minuti prima.

Insomma, un ottimo film e un ottimo cast tra cui Kevin Spacey vincitore per l’oscar; Mena Suvari splendida e tutti gli altri molto realistici. Anche la fotografia ha vinto l’Oscar e così solamente poteva essere visto che le immagini di questo film hanno spopolato su internet e sono rimaste impresse anche nella mente di chi il film non l’aveva mai visto.

Voto A+

Postrack: The Velvet Underground – Venus in Furs

Richiamato all’ordine

Visto che Maria Assunta mi richiama all’ordine (come vi avevo suggerito di fare in caso di lunga assenza) mi metto a scrivere un poco.

Il periodo caldo di Agosto e’ caldissimo e bollente. Le strade si stanno squagliando da quanto e’ caldo. 🙂 Il lavoro si accumula mentre la fine invece si avvicina. E le cose invece di funzionare si mettono a fare i capricci e non en vogliono sapere di trovare un modo di stare unite. E proprio mentre il periodo cruciale si avvicina tutto sembra cadere come un castello di carte.

Allora cerchiamo di salvare il salvabile.

Ieri sera la voglia di staccare con tutto era cosi’ alta che spalancate le finestre di casa mi sono messo a vedere di fila i primi due MadMax. E vaffanculo a tutti se il volume era troppo alto.

Intanto ci sono novita’ logistiche anche dal lato lavorativo, ma di questo ne riparlero’ quando avro’ preso una decisione seria. 😀 tranquilli… niente di grave.

Gli ultimi giorni sono anche andato a vedere il film dei Simpsons 🙂 beh. Ne sono rimasto molto soddisfattissimo (si puo’ dire? 😛 ). Un film che riesce a condensare la demenzialita’ dei Simpsons come solo il suo creatore poteva fare 🙂 E per la prima volta riesco a vedere un film prima che se fossi stato in Italia! 🙂 E il bello e’ che potro’ rivederlo una volta che torno e sara’ come la prima volta 🙂 Le voci italiane sono inimitabili!

En attendent [Godot] la fine dei dolori 🙂 Pubblico qua la foto del supermegacasemetallizzato per l’iPod come avevo detto a Laura.

Case iPod Metallizzato

 

Postrack: Toots Thielemans – C Jam Blues