Parlottoliere

Dove il tempo gioca a carte con lo scazzo

The Wright side of the moon

Pink Floyd, gia’ solo il nome evoca, a decenni di distanza dall’apogeo della loro carriera, ricordi e ondate calde in tutti quelli che abbiano avuto il piacere di averli ascoltati.

Mi sento quindi in obbligo di segnalare, ricordare il pensiero, dare un tributo ad uno dei membri fondamentali di questo gruppo: come fondamentali sono tutti i pezzi di un puzzle, per quanto piccoli possano sembrare.

Puzzle e’ proprio la parola che identifica meglio la musica misteriosa di questo gruppo. Ascoltando la loro arte si riesce a percepirne la bellezza, che pero’ lascia intendere all’ascoltatore qualcosa di piu’ grande; piccoli pezzi vengono messi insieme e si riescono solo a scorgere scorci del panorama fantastico nascosto dietro al piu’ grande e immenso puzzle che la loro musica ha creato.

Una piena conoscenza e’ impossibile, troppo difficile da completare questo puzzle per riuscire ad ammirare l’immagine nella sua interezza. Si puo’ soltanto cercare di afferrare quelle poche immagini e lasciarsi trasportare dalla loro bellezza.

Ciao Richard.

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: