Parlottoliere

Dove il tempo gioca a carte con lo scazzo

Yo! Sashiburi!

Hey dudes! Long time no see! 🙂 no, non sono americanizzato del tutto… E’ solo che tante cose sono successe in questi giorni e quella che vedete all’inizio è solo la traduzione del titolo (che è in giapponese).

Ma andiamo con ordine, mettetevi comodi e rilassatevi.

[Attenzione, segue post altamente lungo con possibile resoconto minuzioso dei fatti degli ultimi giorni. Leggere le avvertenze per l’uso del blog, non si accetteranno reclami di sorta da persone che non abbiano letto tali avvertenze]

I giorni sono stati intensi, come ultimamente capita più spesso, ma di lavoro… Infatti si lavora a ritmi serrati per cominciare la parte omnicomprensiva del progetto (mettere assieme le poche cose che sono state fatte fin’ora) e in parallelo ho cominciato la stesura della tesi. Lavoraccio immondo e immane che mi prenderà un po’ di tempo. I ritmi stanno diventando sempre più quelli del periodo esami di Eurecom (anche se addolciti).

Dicevo del lavoro. Adesso le cose si fanno più serie e il tempo restringe. Aspetto notizie che mi dicano che Dugelay è vivo e che mi dicano quando potrò fare sto benedetto esame in Francia. 😦 Sig sob. Aspetto Lunedì per mandare una mail a Pasquala. Oramai solo lei mi può salvare (e figurati se non potevo finire in ottime mani).

Insomma i problemi si accumulano e il tempo per risolverli invece fa tutt’altro.

Ieri è arrivata Veronique. La ragazza francese che (forse) continuerà il mio lavoro qui alla Panasonic. E’ Francese e ha fatto l’ENST 🙂 abbiamo la stessa tessera di università ed è strano, abbiamo anche un “amico” in comune qui a San Jose, certo Robert Fouret era della nuova promo dopo la mia e adesso è alla Apple a fare un tirocinio… ma guarda che culo 😀

Solo che lui, sfiga delle sfighe, neanche la patente ha, figuriamoci la macchina 🙂

Quindi chissà quando ci vedremo. Ieri ho accompagnato Veronique a fare il conto in banca e tutte le altre scartoffie, adesso le resta solamente da fare la domanda per il social security e sperare che non le facciano storie come è successo per me.

Ieri per festaggiare le Demo ben riuscite (e anche per dare un bel benvenuto a Veronique) siamo andati tutti a mangiare alla “Buca di Beppo” un locale Italo-Americano molto particolare direi 🙂

Entrati, per andare ai tavoli, bisogna passare dalle cucine 🙂 e qui prima cosa che colpisce: un tavolo per 4 è sistemato direttamente DENTRO la cucina (in Italia ti sputerebbero in faccia piuttosto che mangiare in un tavolo dentro la cucina 😀 ).

Arrivati dentro il locale è qualcosa di pacchianissimo, ma nella sua pacchianità è carino, ci sono un sacco di cose che non c’azzeccano niente, tipo foto vecchie di bambini e persone anziane, ma che fanno molto stile Italiano emigrante 🙂

E poi urla e grida da tutte le parti, musica Napoletana e tanto, tanto mangiare. La porzione più piccola è per due persone, quella grande per 4.

Tanti tipi di pasta tra cui abbiamo scelto Penne all’Arrabbiata, Gnocchi al telefono, Linguine ai frutti di mare e cannelloni. In più due margherite per cominciare l’antipasto e due bottiglie di Chianti (mi sembra).

Una mangiata che mi ha reso sazio. Una chicca è stata quando ho capito che i barattoli di pelati su cui ci hanno poggiato la tavola per la pizza erano dei falsi 😀 , delle confezioni fasulle (piene d’acqua) e la cui traduzione in italiano era completamente sballata !!! 😀

Nutritional Facts -> Data della Nutrizione 😀

e tante altre ancora che non mi sono neanche messo a ricordare.

Abbiamo approfittato anche per parlare un po’ tra di noi. E allora Ruka mi ha detto quella cosa che c’è scritta sul titolo ovviamente provata su Yamauchi-san senza prendermi responsabilità di alcuna sorta per quello che dicevo 😀

Oggi giornata come sempre dedicata al lavoro. Un po’ di tesi e poi al lavoro a fixare un problema per Luca. Domani si preannuncia una giornata calda all’insegna della tesi e poi una serata rilassante in attesa anche di Lunedì. 😀 Ormai i 16 Luglio lontano da casa neanche li sto a contare 😦 stanno diventando pure troppi.

Vabè, chiudo qui prima che la nostalgia mi assalga da dietro… che non è una cosa bella.

Ci sentiamo presto (spero).

Postrack: New Trolls – Quella carezza della sera

4 commenti»

  Visa wrote @

mmm… non ho idea di che giorno sia lì ora e quindi spero di non farteli in ritardo gli auguri… scusa se non mi sono fatta sentire spesso, però non so come, ho sempre un casino di cose da fare, tra le quali anche studiare 😀 … ti prometto che appena mi libero un pò, mi metto a leggere tutto il tuo diario 🙂
GEZUAR DITELINDJEN!!!
Te puth,
Visa

  2dvisio wrote @

Falemnderit!

Grazie! 😀 Te lo dico in tutti e due i modi 😀 Non ti preoccupare… per il tempo siamo tutti incasinatissimi ora come ora! 😀 Chi con esami chi con altro. Mi raccomando cerca di non stressarti troppo!!!

  Laura wrote @

Mangiare dentro una cucina di un ristorante?? Che strano, però simpatica come idea!

  2dvisio wrote @

Gia’, cosi’ strana che faceva un certo effetto! 🙂 Ma era per dare l’idea di italiani incasinati 😀


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: