Parlottoliere

Dove il tempo gioca a carte con lo scazzo

Archivio per giugno 20, 2007

Unbreakable

La storia di un [super]eroe vista dal lato umano si direbbe 🙂 .

Un film semplicemente stupendo. Non l’avevo mai visto, non avevo mai avuto occasione. E adesso rimpiango di non averlo fatto prima. Ieri causa mal di testa sono uscito prima dal lavoro e allora ho dato uno sguardo alla collezione filmica in attesa dell’ispiratio… (Mal di testa causato dallo stare vicino a quei maledetti condizionatori, o quello che sono, che fanno un costante rumore… è troppo per le mie orecchie. Sembra che sia destinato a stare dove ci sono condizionatori di mezzo 🙂 ogni volta che faccio tirocini, anche alla Motorola stavamo nella cella frigorifera dove tengono di solito i server le aziende).

Dicevo di Unbreakable . Un film con le pal… ehm di tutto rispetto, secondo me. 😀 Molto studiato dal lato della regia (anche se a livello di fotografia non mi è piaciuto più di tanto). Ma come storia non c’è che dire. Alla fine lascia un buon retrogusto. Non è scontato e neanche fatto a posta per il sequel, cosa che oggi come oggi va solamente apprezzata nei film.

Poi i continui richiami ai fumetti. [Certo la storia sui fumetti e la storia che racconta il caro Elija Price (leggi Samuel L. Jackson) non è che sia più di tanto convincente] Con colpi di scena che si fanno attendere molto e soprattutto con la storia che non sembra vacillare neanche un po’.

Sembra quasi troppo 🙂 anche per il fatto che la firma che sta dietro la regia, il soggetto e la sceneggiatura è identica, quella di un certo sig. M. Night Shyamalan che alla Troy McLure potrebbe benissimo dire: Salve! Forse vi ricorderete di me per film come… Signs, Il Sesto Senso, The Village etc.

Alcuni di questi non proprio riusciti bene e per alcuni (anche Unbreakable) accusa di plagio. Mah, sarà, ma resta un bel film lo stesso.

Buona visione!

PS. A questo punto Filiberto (possessore del famosissimo Scrotapainder e dello Strotataccuino, nonchè suddito fedele di Lord Bubblestein) vorrebbe che io scrivessi delle cose sulle sue esperienze extrasensoriali che sta avendo in Belgio ma io mi tratterrò dal farlo in quanto lui non vuole aprire il suo damned scarso blog 🙂 .

Postrailer: Unbreakable