Parlottoliere

Dove il tempo gioca a carte con lo scazzo

Archivio per Maggio 25, 2007

Flock. Amore a prima vista.

🙂 E’ un nuovo browser. Derivato da Firefox, o sarebbe meglio dire Freefox. Sono per cose come queste che amo l’Open source (il software libre). Alcuni programmatori/ingnegneri/stilisti web o quello che sono, si erano stufati di non poter avere un sistema che unisse Lettori RSS, un sistema per scrivere post sui blog in maniera veloce (purtroppo non tutti i siti per blog esistenti, vedi splinder), un sistema che fosse compatibile con Fickr e altri servizi foto, insomma, quello che loro chiamano collaborative browser.

Dovrebbe quindi rimandare all’idea di Web2.0 che tanto è cara a Wikipedia, l’esempio più eccelso di Web2.0 insieme a Youtube, altra piattaforma collaborativa.

In questo stesso istante sto scrivendo dal sistema integrato di questo meraviglioso browser che sembra fare tutto, anche il caffè 🙂 e visto che è derivato da Firefox naturalmente è compatibile con la maggior parte delle sue estensioni… e diciamola tutta, è anche bello a vedersi 🙂 abbastanza eyecandy come direbbero qua in US.

E a proposito di candy spezzo e mi collego alla giornata odierna 🙂 oggi Alesandra mi ha portato a mangiare un Freeze Yoghurt 🙂 una specie di gelato ma fatto con lo Yoghurt, a dire il vero tutto a me sembrava tranne che Yoghurt, ma se lo dice lei mi fido. Loro hanno sta versione LIGHT come dice lei. Così è completamente fat-free mi diceva. E allora chissà che mi aspettavo. Ma ho imparato a fidarmi non troppo degli americani, soprattutto quando si tratta di mangiare 🙂 qualcosa mi puzzava e i fatti mi hanno dato ragione. Appena sono entrato nel locale ad attendermi c’erano ben 2 banconi pieni solo di caramelle, cioccolatini, crostini, croccantini, orsetti gommosi e LORO i maledetty Gelly Beans 🙂 .

Ebbene loro hanno la versione fat-free, perchè facendo così, si sentono quasi autorizzati a metterci dentro tutte quelle cose 🙂 . E io da buon Americano fai-da-te-No-Alpitur non potevo non provare quelle schifezze dolciastre e appiccicastre e allora ho scelto la mia maledizione quotidiana: i Gelly Beans. Delle caramelline gellose e collose nonchè zuccherose che mi hanno tormentato fino alla fine della mia cena-yoghurt (mezzo chilo come minimo).

E adesso Week-End lungo fino a Lunedì che è il Memorial Day, appena capisco di cosa ve lo farò sapere 🙂 .

Cheers!

Postrack: Zucchero Fornaciari – Per colpa di chi