Parlottoliere

Dove il tempo gioca a carte con lo scazzo

Steak

La distanza che li separa è piccolissima ormai. S. guarda preoccupata il suo aggressore, sente l’odore della sua fame come egli sente il suo di odore. Lei può sentire in maniera chiara il rumore gorgogliante del suo stomaco, e quasi riesce a intravedere un sorriso aprirsi tra le fauci del cacciatore. Uno sguardo affamato e bramoso pervade il volto del suo aggressore. Sente dentro di se che forse potrebbe non farcela a scappare, vincolata com’è a quel ripiano bianco. E nessuno le dà una mano. E lei lo sa che tra poco la lotta avrà un solo vincitore, purtroppo lei non ha scampo.

Il languorino di stamattina dopo colazione (ore 11:30 am) è diventato adesso un attacco di fame intenso (ore 9:30 pm), quindi ovviamente visto che è da tanto che volevo andarci, STEAK HOUSE!

Bistecca ai ferri

Era tanto che Paolo me ne parlava, troppo. Mi stava veramente qua il fatto di non poterci essere ancora andato. E allora oggi proposta al mitico Paolo che subitaneamente ha accettato nonostante la stanchezza. Ovviamente ho chiamato anche Alesandra a trascorrere la serata con noi 🙂 . In pratica questo è un posto che (a quanto ho capito) è tipico americano, preparano tante cose da mangiare, ma la loro specialità sono le bistecche.

Come vi avevo già accennato un po’ di tempo fa, qui hanno mandrie di bestiame a perdita d’occhio, e devo dire che la carne (quella comprata al supermercato) paragonata a quella italiana (comprata al ladro+… ehm… volevo dire al DiperDi) è molto + buona. Certo, c’è sempre il rischio ormoni+OGM+Aulin+cortisonici+etc etc. che [sicuramente] daranno agli animali, ma il sapore è veramente buono.

L’incontro che si svolgeva stasera, e di cui avete avuto un’anticipazione in versione venatoria, ha visto ad un angolo Carmelo altezza 188 centimetri, peso 200 pounds contro S. (la bistecca) altezza 4cm per 12oz. di peso(12 once = 340 grammi). Ovviamente la vittoria è stata con tutti gli onori del caso assegnata a me medesimo. 🙂

Il tutto accompagnato da una buona Foster’s (il vino non mi andava proprio) e da una patata da zucchero (anch’essa tipicamente americana) cosparsa con del formaggio fuso.

Non abbiamo pagato neanche tantissimo… insomma serata wonderful.

Pomeriggio altrettanto wonderful speso per due ore delle quali dentro Macy’s il Mall vicino casa. (Mall è una sorta di centro commerciale).  Ovviamente volevo comprare dei pantaloni e ovviamente ho comprato tutt’altro 🙂 un paio di scarpe. I pantaloni ahime avevano tutti solo ed esclusivamente le taglie scritte in americano e camerini manco a pagarli a peso d’oro. Quindi sarà per la prossima volta.

E’ giunta l’ora di andare a dormire (assolutamente non è vero devo finire la Guida che ancora sta là e mi guarda male 🙂 ).

Vi lascio consigliandovi un Film (Paul, DEVI vederlo): “Tenacious D and The Pick of Destiny”. Jack Black come in “The School of Rock!”

Buona giornata a tutti voi.

2 commenti»

  Paul wrote @

Grandissimo! Anche io sono un carnivoro D.O.C.! 😀
Ne avevo sentito parlare di quel film (quando avevo saputo che Jack Black è un musicista anche nella realtà…ne sa tantissimo!) e ora che me lo consigli anche te appena lo becco me lo guardo!! Thx ;DD

  2dvisio wrote @

Carnivori per sempre! 🙂 Potrebbe diventare uno slogan.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: