Parlottoliere

Dove il tempo gioca a carte con lo scazzo

Archivio per Maggio 7, 2007

Happy Birthday!

Ieri festa di compleanno da Jim, chi è? Boh?! 🙂 E’ un amico di Alesandra, la mia flat-(che poi qui è apartment)-mate. Allora ieri se n’è uscita con questo invito 🙂 e ovviamente ho accettato. Quale migliore occasione per conoscere un po’ di tipici americani che qui sembrano tanto scarseggiare?

Torta di compleanno

Ho conosciuto Jim e sua moglie Mara, gente tranquilla. Mara è di colore. Ha cucinato per noi Jambalaya un piatto che proviene dalla tradizione creola di New Orleans. Molto buono e assolutamente da riproporre.

Una sorta di paella. Con verdure, carne (tipicamente pollo), riso e quasi a fine cottura, gamberi.

Piccante al punto giusto per persone normali :). Oltre questo io e Alesandr (aiutando) abbiamo fatto una amazing Corn Cake ovviamente sia io che Alesandra seguendo la ricetta sul pacco di Corn Flavour SafeWay. Alla fine è uscita abbastanza salata, e io che pensaco fosse un dolce 😉 .

Dopo questo birrozze, torta e chiacchierata con i tipici americani, tutti -o quasi- simpatici e senza convenevoli diciamo. Molto alla mano.

Gente appassionata dell’Italia tanto da volerci tornare e tanto da volersi comprare una Smart come hanno visto in Italia. Già me li vedo qui, derisi da tutti per quella scatoletta che non si dovrebbero permettere neanche di chiamare car. 🙂

Oggi invece lavoro/lavoro/lavoro con una buona dose di relax stavolta. Ma comunque resta il fatto che sia uscito alle seven thirty 😦 sigh.

Cena con tipico piatto messicano cucinato da Alesandra, stavolta senza troppi casini e ora concerto in casa 🙂 . Il caldo mi spacca e tra poco mi sa che se ce la farò comincierò a ronfare beatamente. In the frattemp un abbraccio!

Sant’Agostino

Questo e’ un OAT (Off American Topic) termine assolutamente coniato per questo Blog e non usabile in altri 😛 .

Ecco i quote (o Aforismi che meglio e’) che preferisco di sant’Agostino (assolutamente in ordine sparso).

Incontro tra S. Agostino e S. Paolo

– E gli uomini se ne vanno a contemplare le vette delle montagne, i flutti vasti del mare, le ampie correnti dei fiumi, l’immensità dell’oceano, il corso degli astri, e non pensano a sé stessi. (mi sono strameravigliato del fatto che assomiglia moltissimo alla frase che uso come firma nelle mail 🙂 e che ho scritto io)

– Il mondo è un libro, e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina.

– La misura dell’amore è amare senza misura.

– La perfezione dell’uomo consiste proprio nello scoprire le proprie imperfezioni.

– O è il male ciò di cui abbiamo paura, o il male è che abbiamo paura.

– Io sono un enigma a me stesso.

– Multitudo non est sequenda. (La massa non va seguita)

– Si enim fallor, sum. (Se infatti sbaglio, esisto)

– Ira festuca est, odium trabes est. (L’ira e’ una pagliuzza, l’odio una trave)