Parlottoliere

Dove il tempo gioca a carte con lo scazzo

Le strade

Enormi. L’ho già detto. Ma questo porta ad una considerazione. In generale quest’area dove sono io è stata costruita e ha visto il suo sviluppo quando la “macchina” era bella che sviluppata. Tutto questo ha portato ad avere una vita basata sugli spostamenti in auto!

Qua in USA non hanno assolutamente la visione europea di città. Tanto che anche Patty (una delle poche americane che lavorano dentro) mi ha detto che le è sembrato strano quando è stata a Parigi, 🙂 le strade erano troppo piccole 🙂 a Parigi!!!

E poi è rimasta scioccata di quanto la gente camminasse e dei mezzi di trasporto pubblici. Qua in pratica tutti hanno un’auto. E ci credo, anche perchè senza quella riuscire a vivere è veramente difficile.

In questo periodo sono ancora alla ricerca di casa, e la cosa strana che ho notato è che tutto è pesato in base agli spostamenti in auto. Quindi quando ormai leggo vicino a questo attaccato a quest’altro, a cinque minuti da quell’altro, so che loro intendono “in the US way” quindi al modo loro, IN AUTO!

E allora via con le miglia e miglia a piedi per visitare case, residence e appartamenti. 🙂 Enza ti scioccheresti di quanto sto camminando… anche se durante il periodo Corso Matteotti camminavo anche tanto 😉

Tra poco scatta la nanna… non senza leggere un po’ di American stories. 🙂 Michael Crichton direttamente in lingua… spettacolo!!!

A domani. (Forse San Francisco mi aspetta 😉 )

4 commenti»

  Paul wrote @

Potresti comprarti una di quelle macchine che si vedono nei film americani…tipo cadillac :p
Magari col cambio automatico e con le sospensioni molleggiate che vanno a tempo di musica… XDDD
Buona gita a San Francisco se ci vai! ;D
Ah…grazie per il commento mi hai dato una bella idea… XD
Ciao!

  2dvisio wrote @

🙂 Buona idea Paolo. L’argomento macchine è una storia che merita un altro post… 🙂 Ci tornerò a breve. Nel frattempo: Stay Tuned!!!

  enza wrote @

Bè tes, camminare fa bene, magari comprati una bici, lo sai che io non patente, sarei destinata a stare inerme in un posto o teletrasportarmi…

E*

  2dvisio wrote @

Enza. Qui mi spiace ma anche tu compreresti una macchina. Con gli autobus che hanno frequenza di 30-40 minuti, e col fatto che devi pagare al momento della salita tu qui non potesti proprio stare 🙂

W l’Europa con le sue citta’ a misura di uomo!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: